Chi è il Nutrizionista?

Il Nutrizionista è un Biologo abilitato all’esercizio della professione ed iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi. E’ lo specialista dell’alimentazione umana, competente nella sicurezza alimentare del singolo e della collettività, esperto nel corretto utilizzo degli alimenti per il benessere psicofisico e per il mantenimento dello stato di salute, ai fini della prevenzione di quelle patologie (metaboliche, cardiovascolari, neoplastiche) che trovano nelle cattive abitudini alimentari un potente fattore eziologico.

Cosa deve saper fare il Nutrizionista?

Il nutrizionista deve:

  • possedere una solida conoscenza delle proprietà dei nutrienti e dei non nutrienti presenti negli alimenti e le modificazioni che avvengono durante i processi tecnologici;
  • conoscere specificatamente i meccanismi biochimici e fisiologici della digestione e dell’assorbimento e i processi metabolici a carico dei nutrienti e riconoscere gli effetti dovuti alla malnutrizione per eccesso e per difetto;
  • conoscere le tecniche ed i metodi di misura della composizione corporea e del metabolismo energetico;
  • conoscere ed essere in grado di applicare le principali tecniche di valutazione dello stato di nutrizione e saperne interpretare i risultati;
  • conoscere la legislazione alimentare e sanitaria nazionale e comunitaria per quanto riguarda la commercializzazione e il controllo degli alimenti, degli ingredienti, degli additivi e degli integratori alimentari;
  • conoscere le principali tecnologie industriali applicate alla preparazione di integratori alimentari e di alimenti destinati ad alimentazioni particolari;
  • essere in grado di definire la qualità nutrizionale e l’apporto energetico dei singoli alimenti e di valutare i fattori che regolano la biodisponibilità dei macro e dei micronutrienti;
  • conoscere l’influenza degli alimenti sul benessere e sulla prevenzione delle malattie, nonché i livelli di sicurezza, le dosi giornaliere accettabili ed il rischio valutabile nell’assunzione di sostanze contenute o veicolate dalla dieta;
  • conoscere le tecniche di rilevamento dei consumi alimentari e le strategie di sorveglianza nutrizionale su popolazioni in particolari condizioni fisiologiche, quali gravidanza, allattamento, crescita, senescenza ed attività sportiva;
  • conoscere le problematiche relative alle politiche alimentari nazionali ed internazionali;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea, di norma l’inglese, oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Qual è il ruolo del Biologo Nutrizionista?

Il ruolo del Biologo Nutrizionista è quello di:

  • dare all’utenza una coscienza alimentare
  • fornire un supporto nutrizionale adeguato per ritrovare l’omeostasi metabolica
  • orientare o correggere, sulla base della valutazione dello stato di nutrizione di un individuo, le abitudini alimentari e lo stile di vita, prescrivendo interventi nutrizionali specifici;
  • curare l’organizzazione dei servizi di sorveglianza nutrizionale e di ristorazione collettiva, valutare la composizione degli alimenti e delle acque, nonché il loro effetto sullo stato di nutrizione sia del singolo individuo che della popolazione;

Ciò non significa soltanto dimagrire, ma raggiungere un’armonia con il cibo, che permette di gestire al meglio le proprie attività. Perché una sana alimentazione significa stile di vita più salutare. Ecco il motivo per cui, per l’espressione della professionalità della figura è necessario e indispensabile il rapporto diretto con l’utente (non attraverso sistemi a distanza).

Qual’ è l’ambito professionale del Biologo Nutrizionista?

  • Determinazione della dieta ottimale umana individuale in relazione ad accertate condizioni fisiopatologiche
  • Determinazione di diete ottimali per mense aziendali, collettività, gruppi sportivi ecc. in relazione alla loro composizione ed alle caratteristiche dei soggetti
  • Determinazione di diete speciali per particolari accertate condizioni patologiche.

Esiste una precisa norma giuridica che riconosce la competenza del biologo a prescrivere diete?

Il biologo è l’unico professionista a favore del quale esiste una precisa norma giuridica di rango legislativo, che riconosce la sua competenza a valutare i bisogni nutritivi e a prescrivere le conseguenti diete. L’art. 3 della legge 24.5.1967, n. 396 afferma testualmente che formano oggetto della professione di biologo le attività di “valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo”. Del resto la stessa autorevole giurisprudenza amministrativa ha confermato che oltre alla legge costituisce fondamento delle competenze del biologo il predetto decreto del Ministero di Grazia e Giustizia n. 362/93 (v. Cons. Stato, sez. V, 16.11.2005, n. 6394, in Foro Amm. Cons. St. 2005, 3305). Applicando i principi sanciti dalla citata Sentenza 16626 l’unico obbligo che incombe al biologo è quello, ovviamente, di non qualificarsi come medico, di non effettuare diagnosi e di non prescrivere farmaci.

Che differenza c’è tra il biologo nutrizionista e il dietista?

Il Biologo in possesso di laurea di cinque anni iscritto nella Sez.A dell'Ordine Nazionale dei Biologi può svolgere la professione di Biologo nutrizionista in totale autonomia e firmare diete e consulenze nutrizionali. Il Dietista è un professionista sanitario in possesso di laurea triennale (facoltà di medicina) che organizza e coordina le attività specifiche relative all'alimentazione in generale e alla dietetica in particolare; collabora con gli organi preposti alla tutela dell'aspetto igienico-sanitario del servizio di alimentazione; elabora, formula ed attua le diete prescritte dal medico o dal biologo e ne controllano l'accettabilità da parte del paziente (DM 2/4/01 MIUR – G.U. n.128 del 5/6/2001 all.3,classe 3)

Il farmacista può prescrivere diete?

L'attività di prescrizione delle diete, in Italia, è riservata alla professione di medico e di biologo, e non a quella del farmacista.

Per svolgere la professione di Biologo nutrizionista è necessaria la specializzazione?

No. La specializzazione in Scienze della alimentazione, così come master o corsi conseguiti dopo la laurea, sono titoli culturali, infatti consentono di svolgere la professione con più competenze. Per svolgere la professione è obbligatoria l'iscrizione all'Ordine Nazionale dei Biologi nella Sez. A.

Cosa può fare il Biologo Nutrizionista?

Il Biologo Nutrizionista può:

  • operare in totale autonomia senza la presenza del medico
  • prescrivere diete individuali, diete per mense aziendali, per collettività, per gruppi sportivi, etc, diete speciali per particolari condizioni patologiche
  • usare apparecchi per la rilevazione di parametri utili alla valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici (purché non invasivi)
  • prescrivere integratori alimentari sulla propria carta intestata

Cosa non può fare il Biologo Nutrizionista?

Il Biologo Nutrizionista non può:

  • fare diagnosi
  • prescrivere farmaci (ancorchè omeopatici) e analisi cliniche
  • utilizzare attrezzature e apparecchiature invasive
  • fare “l’estetista”
  • associare i titoli di “naturopata” e di “etologo alimentare” (perché non regolamentati).

Puoi leggere i miei articoli sull'Alimentazione anche sul sito: Sito di Mestieri e Sapori

Settembre 2017
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Ottobre 2017
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

dott.ssa Gabriella Siciliano - Biologa Nutrizionista
Via Silvio Baratta n. 137 84127 Salerno
Tel n. 089.2963556 - cell. 347.8232362
email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscrizione Ordine Nazionale dei Biologi n. AA_067288
Partita IVA: 05118010650
Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo informativo.

Powered by RocketTheme and Joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.